Gianfranco Nerozzi

Vieni ad incontrarlo il Giovedì 27 Giugno in piazza Ciceruacchio!!

È passato attraverso numerose esperienze artistiche, fra cui la pittura e la musica, ed è appassionato di culture orientali (pratica diverse discipline di combattimento ed è cintura nera di Karate), ma è soprattutto uno degli autori di genere più apprezzati. Nel 1992 vince il premio Tolkien con il romanzo Cryfly.

Da allora la sua attività di narratore non si è mai interrotta. Spaziando fra le diverse tipologie del thiller, ha pubblicato svariati racconti su antologie e riviste e i romanzi: Ultima pelle come FJ Crawford (Ed. Eden 1991); Le bocche del buio (Polistampa 1993); L’urlo della mosca (Addictions, 1999). Ogni respiro che fai (Adn kronos, 2000); Immagini collaterali (Addictions 2003). Ha inoltre scritto un’antologia di racconti: Prima dell’urlo (Addictions 2000), i romanzi per bambini Una notte troppo nera (Disney libri 2000). Con il thriller Cuori perduti (Mondadori, 2001) ha vinto il Premio Tedeschi per il miglior giallo dell’anno.

Ha curato un’antologia di racconti horror di autori italiani: In Fondo al nero (Mondadori 2003). Nel 2004 è uscito Genia per la Dario Flaccovio editore (vincitore del premio Le ali della fantasia): l’inizio di una saga horror che è proseguito con Resurrectum uscito nel 2005. Nel 2006 esce L’Ora blu (Aliberti editore), scritto con Andrea Cotti. Nel 2007, il romanzo horror per ragazzi: La creta oscura (collana Superbrividi Mondadori). E il romanzo in edizione limitata Memoria del sangue (Carrocci editore), uscito in una nuova edizione digitale nel 2013. Nel febbraio 2008 esce lo special horror di Urania: Cryfly trilogy (Mondadori), che riunisce in un unico volume i romanzi della trilogia de L’urlo della mosca. Il suo romanzo: Il cerchio muto, uscito nell’aprile 2009 per l’editrice Nord, è stato acquistato dalla casa editrice Bastai Luebbe, che lo ha pubblicato in Germania nel 2012 con il titolo Todesmasque. Nello stesso anno esce il prequel: Continuum, il soffio del male. Nell’ottobre del 2014, ha inoltre pubblicato il romanzo breve: Quintessence, per la Delos digitale, ottava puntata della serie Nomads ideata da Alan D. Altieri, spin off della saga horror The tubes creata da Franco Forte. Sempre per i tipi di Delos, pubblica nel 2016 Punti di Saturazione per la collana Horror Story curata da Luigi Boccia. Mentre nel 2018, esce il serial digitale in sei puntate Cruciform (Prima stagione – Ogni respiro che fai).

Come soggettista e sceneggiatore ha lavorato alla serie tv Il tredicesimo apostolo (prima stagione), per la casa di produzione Taodue di Mediaset. Come esperto di tutto ciò che riguarda il lato oscuro dell’animo umano, è stato invitato più volte in televisione. Docente di thrilling alla scuola Incubatoio 16 di Carlo Lucarelli. Ha fondato con altri autori il Laboratorio Zanna bianca, tenendo numerosi corsi di scrittura creativa e di sceneggiatura per scuole medie, licei e università. E ha creato il WRIGHT CLUB, rivoluzionaria accademia di scrittura e associazione di liberi combattenti della parola.

Per la serie di spionaggio Hydra, con lo pseudonimo di Jo Lancaster Reno, ha pubblicato: Hydra crisis – L’occhio della tenebra (Mondadori 2003); Hydra crisis – La coda dello scorpione (Mondadori 2004). Hydra crisis – Lo Spettro corre nell’acqua (Mondadori 2007). Hydra crisis – Nel cuore del diavolo (Mondadori 2013), Agente Nemesis, furia letale (Mondadori 2014). Agente Nemesis, ultimo sangue (Mondadori 2017). Agente Nemesis, Sfida mortale (Mondadori 2018). Agente Nemesis. La resa dei conti (Mondadori 2019). BLOODYLINE è il suo 39mo romanzo pubblicato.